fbpx

BRIKI MBC: un modulo diverso dagli altri

Briki MBC module

Ben ritrovati al consueto appuntamento con le news firmate Meteca. Oggi parliamo del Briki MBC e di come questo modulo possa essere la soluzione a svariati problemi. Abbiamo ipotizzato delle situazioni in cui l’MBC può rivelarsi la soluzione giusta per te: eccone alcune!


1. “Ho poco spazio e non riesco ad inserire nel mio prodotto IoT una scheda elettronica complessa che possa occuparsi di molteplici attività diverse in parallelo”.

Con Briki:

In soli 38mmX16mm, l’MBC può eseguire contemporaneamente operazioni di controllo, operazioni complesse di calcolo e connessione Wi-Fi/BT come normalmente potrebbe fare solo una scheda elettronica di dimensioni molto maggiori.


2. “Il mio modulo mi permette di fare solo un numero predefinito e chiuso di operazioni, e quindi mi impedisce di arrivare a certi risultati oppure rende troppo lunga e complessa la progettazione”.

Con Briki:

Doppio “cervello” con comunicazione liquida! I due microcontrollori del Briki MBC, grazie alla speciale architettura hardware e ad un firmware creato da Meteca, possiedono una caratteristica ed unica “comunicazione liquida” che supera la classica e rigida configurazione master/slave.


3. “Non riesco a portare a termine molti dei progetti IoT che inizio, perché spendo troppo tempo nel realizzare da zero sia l’hardware che il firmware della mia soluzione”.

Con Briki:

R&D a costo zero! Due dei microcontrollori più usati in progettazioni di tecnologie a microcontrollore – documentazione “open” disponibile on-line.


4. “Penso di utilizzare schede di prototipazione rapida per velocizzare la fase di R&D e ottenere un POF (Proof Of Concept) validabile, ma le schede di prototipazione non sono compatibili con una fase di industrializzazione e di produzione di massa. Così devo ri-progettare”.

Con Briki:

Da prototipo a prodotto con zero modifiche. La soluzione che usi in prototipazione è la stessa che porti in produzione! Le schede di prototipazione rapida offerte da Meteca (ABC e DBC) sono studiate per ospitare lo stesso MBC che viene poi utilizzato nel prodotto finale.


5. “Non riesco a passare dalla fase di prototipazione a quella di produzione perché mi blocco sulle operazioni di certificazione, che sono costose, complicate e time-consuming”.

Con Briki:

Già certificato e pronto per la produzione! Il modulo viene offerto già certificato per il mercato Europeo (ETSI/RED) e Americano (FCC), con possibili espansioni in altri mercati, su richiesta.


6. “Ho disegnato un dispositivo e vorrei poterlo fornire a clienti diversi con esigenze diverse, ad esempio: minori consumi, maggiore potenza, o la presenza di interfacce attualmente non implementate; però non vorrei cambiare soluzione o dover ridisegnare tutto”.

Con Briki:

Un modulo, molte soluzioni. Possiamo sostituire, mantenendo la compatibilità pin-to-pin, il microcontrollore SAMD21 Cortex M0+ con un SAMD51 Cortex M4, o con un SAML21, gemello del SAMD21 ma pico-power. Infine, se necessario, il Cortex può ancora essere sostituito con il SAMC21, microcontrollore a 5V con CAN BUS ideale per applicazioni di Industrial Automation.


7. “La soluzione offerta è interessante, ma avrei bisogno di più memoria per la mia applicazione, per immagazzinare dati o algoritmi complessi…”

Con Briki:

Tanta memoria, stesso spazio occupato. Il Briki MBC nasce con una memoria di massa da 64Mbit dedicata in parte al microcodice dell’ESP32 e in parte libera per l’utente, affinché si possano memorizzare dati o qualsivoglia tipologia di file. E se non bastasse, è possibile anche sostituire la memoria da 64Mbit con la versione da 128Mbit, senza modifiche di alcun tipo a livello circuitale.


8. “Parlando di IoT, è fondamentale tenere in conto la sicurezza. Ho cercato diverse soluzioni e molte hanno un livello di sicurezza non accettabile e magari richiedono molti sforzi di configurazione per l’utilizzo dei più comuni sistemi cloud”.

Con Briki:

Security by-design e facilità d’uso. L’MBC-WB, oltre ad ospitare l’ESP32, che già possiede delle interessanti doti di sicurezza, può montare anche un crypto-chip dedicato, l’ECC608B di Microchip, che permette di estendere la sicurezza anche al lato Cortex della scheda, oltre a permettere l’immagazzinamento di chiavi e certificati per i maggiori cloud attualmente disponibili. Il tutto in modo facile e veloce grazie al software di configurazione fornito.

Hai altre domande sul nostro modulo Briki? Contatta il team Meteca, saremo felici di aiutarti.