Modulo MBC: l’ideale per i tuoi progetti IoT aziendali

MBC modulo Briki Meteca

Su queste pagine vi abbiamo raccontato la storia di Meteca la giovane società ticinese che si è distinta per la realizzazione di moduli per l’IOT.

Vi abbiamo raccontato di Briki®il marchio che contraddistingue la famiglia di prodotti e di come l’Internet Of Things sta entrando nelle piccole e grandi aziende, promettendo di diminuire sensibilmente i lunghi processi e i costi legati alle fasi di ricerca e sviluppo e messa in produzione.

Oggi entriamo più nel tecnico andando ad analizzare cos’è il modulo MBC e raccontarvi la sua storia, attraverso le parole dei fondatori della società svizzera: “L’MBC è stato sviluppato dal team di R&D di Meteca guidato dal CTO Dario Trimarchi e composto da: Andrea Martino (test e software), per più di 10 anni responsabile del test delle schede in Arduino, Chiara Ruggeri (firmware e software), talentuosa sviluppatrice, anche lei con una recente esperienza nel team di sviluppo di Arduino e Dario Trimarchi stesso (hardware e firmware).

Alla base del modulo MBC c’è un’idea nata dalle menti di Daniela Antonietti e Dario Trimarchi, supportati da Daniele Colombo, desiderosi di creare una nuova scheda elettronica che accorciasse il time to market delle aziende, instaurando un ponte tra il mondo dell’industria a quello dei makers. Dopo un intenso brainstorming, Dario e il suo team, iniziarono a progettare quello che a distanza di un anno sarebbe diventato l’MBC-WB, il primo dei prodotti della famiglia Briki.

MBC (Modular Brick Concept) è l’equivalente di una vera e propria scheda elettronica, caratterizzata da elevata potenza e versatilità in rapporto alle ridottissime dimensioni. Monta al suo interno due microprocessori (uno per la parte di controllo e uno per l’elaborazione dati e la trasmissione radio) e un crypto-chip dedicato alla sicurezza complessiva della scheda.

“Il SoM (System-on-Module) MBC-WB fa parte della famiglia di MBC di Briki. Ogni MBC ha caratteristiche diverse, che vanno da una diversa selezione di MCU e/o struttura interna a diverse funzioni e/o campi di applicazione specifici, ma tutti condividono lo stesso tipo di connessione e lo stesso “form factor”. Ci hanno raccontato i tecnici di Meteca: “Ciò porta a una migrazione più semplice e senza particolari modifiche da una tecnologia, o una funzione, a un’altra”.

Il modulo MBC, inoltre, contiene altre importanti particolarità: due cervelli complementari con proprietà differenti (calcolo e controllo) collegati tra loro da sistema liquido di scambio dati. Questo si traduce in una potenza di calcolo maggiore, in un elevato risparmio energetico e nell’elasticità di applicazione ad ogni richiesta del cliente finale.

Questo SoM compatto e certificato è la soluzione ideale per i progettisti che desiderano un dispositivo unico per i loro progetti IoT grazie alla connettività Wi-Fi e Bluetooth a basso consumo energetico e ad una micro unità di controllo dedicata. MBC come tutti i moduli della famiglia Briki è un prodotto pensato per adattarsi velocemente ad ogni progetto, sia per la piccola, che per la grande impresa.

Per un ulteriore approfondimente sul mondo dell’IoT vi invitiamo a contattare qui Meteca.